Elementi Navigazione

11 aprile 2020

Progetto COVID: la cura inizia a casa

Di fronte all’emergenza COVID-19 la Fondazione Buzzi Unicem si impegna a finanziare uno studio pilota di monitoraggio domiciliare, nel territorio di Casale Monferrato e di Torino, con il coordinamento dell’Istituto Mario Negri. 

La scelta del progetto rispecchia lo spirito della Fondazione e della famiglia Buzzi di offrire al territorio piemontese un servizio di qualità, scientificamente valido, in aiuto all’emergenza sanitaria attuale.

Potranno accedere allo studio tutti i pazienti sintomatici COVID-19 che il medico di medicina generale, il medico competente o la centrale 118 abbiano deciso di non inviare direttamente in Pronto Soccorso.
Per tutti costoro sarà possibile essere seguiti a casa da un’equipe di fisioterapisti, opportunamente formati e dotati di tutti i presidi sanitari, che effettueranno quotidianamente il monitoraggio della funzionalità respiratoria, con saturimetro, sottoponendo il paziente ad un “test del cammino” e concorderanno con i medici di riferimento l’eventuale e progressiva ospedalizzazione.

L’Unità di Crisi dell’Istituto Mario Negri, con il coordinamento del dott. Guido Bertolini, provvederà alla raccolta ed elaborazione dei dati e al coordinamento logistico dell’intero progetto.

La Fondazione Buzzi Unicem si è impegnata al finanziamento completo dell’iniziativa, il cui valore potrà raggiungere i duecentomila euro.


Ogni contributo alla partecipazione sarà di grande aiuto, e potrà avvenire tramite:

- bonifico sul CC bancario, IBAN IT51K0503422600000000020059, intestato alla Fondazione Buzzi Unicem, specificando “PROGETTO COVID19”

- scrivendo una mail a info@fondazionebuzziunicem.org per concordare altre modalità di contributo.