Elementi Navigazione

21 febbraio 2019

Buzzi Unicem e CESVI: contaminazioni positive

La Sicilia, nei primi 10 mesi del 2018 ha registrato 17.257 nuovi arrivi di migranti (fonte Dipartimento Pubblica Sicurezza). Da sola  accoglie più del 40% di tutti i Minori Stranieri Non Accompagnati presenti in Italia (fonte Ministero del Lavoro e Politiche Sociali).
Nello stesso periodo, lo stabilimento di Augusta (SR) è stato al centro di un progetto pilota di integrazione e promozione sociale, che ha visto come protagonisti due giovani migranti. 
I ragazzi, una volta accolti, hanno avuto l’opportunità di formarsi, di rendersi utili e di apprendere un mestiere, contribuendo alla buona operatività dell’impianto. L’esperienza è stata estremamente positiva ed arricchente per tutti i dipendenti dello stabilimento. I ragazzi sono ora stati inseriti nell’organico dell’azienda ed il progetto proseguirà nel 2019 con nuovi beneficiari. 
L’iniziativa, promossa da Cesvi , finanziata e progettata con Buzzi Unicem, fa parte di un progetto più ampio che prevede l’avvio di numerosi percorsi integrati di inserimento socio-lavorativo a favore dei giovani migranti, offrendo opportunità di stage remunerati di 6-12 mesi e percorsi formativi che ne favoriscano l’accesso al mondo del lavoro.
La collaborazione con Cesvi  sottolinea la politica di sostegno di Buzzi Unicem alle comunità locali, e la volontà dell’azienda di integrare pienamente le proprie attività con i territori in cui opera, mettendo al servizio le proprie strutture, competenze e capitale umano.

Ecco l’anteprima del reportage “Salire sul mare” dedicato all’impegno di Buzzi Unicem e Cesvi a favore dei MSNA.