Elementi Navigazione

Il nostro sostegno alla genitorialità
31 gennaio 2024

Il nostro sostegno alla genitorialità

“Una Nazione in cui non nascono bambini non ha futuro e non innova”.
Partendo da questo assunto, l’azienda ha sviluppato il progetto Family Friendly Company a sostegno della genitorialità, delle donne e delle famiglie che desiderano dare alla luce dei figli.

Si tratta di un insieme di misure, dagli effetti economici e non economici, destinate a colleghe e colleghi delle società italiane, per supportarli nelle loro scelte di vita e di crescita.

Più in generale, Buzzi mira a contrastare la denatalità del nostro Paese, che versa in un grave declino demografico. L’Italia è infatti in coda in Europa nella classifica di bambini per donna (solo 1,22); inoltre il 43% delle donne con un figlio non ha intenzione di averne altri per motivi di ordine economico, professionale e sociale (Fonti: ISTAT, giugno 2023; Rapporto Save the Children: “Le Equilibriste - La maternità in Italia 2023”).

L’azienda dichiara: “In linea con le politiche di sostenibilità e di valorizzazione delle persone, desideriamo che i ‘nostri genitori’ affrontino la maternità e la paternità con serenità e che le ‘nostre mamme’ abbiano pari opportunità di sviluppo, sapendo che possono scegliere di mettere al mondo dei figli, senza che il loro percorso di carriera venga per questo limitato”.

Gli interventi prevedono l’accompagnamento dei neogenitori dai mesi precedenti il parto fino al rientro all’operatività.
Viene istituita la figura del ‘Family Friend’,
persona designata ad occuparsi di mantenere i contatti con il genitore in congedo a fini informativi e su base volontaria, per aggiornarlo su ciò che succede al lavoro, in modo da agevolare il suo rientro; nascono il ‘Thank you bonus’ e l’’Up to kindergarten’, integrazioni economiche ai congedi facoltativi post-parto; viene introdotto il contributo ’Happy kids’, sostegno economico per ogni nuovo nato fino a un massimo di 3.000 euro lordi all’anno per 3 anni (rientrano fra i beneficiari di questa misura anche i genitori con figli che al 31 dicembre 2023 non hanno ancora compiuto 3 anni di età); infine, nasce il percorso di accompagnamento al rientro denominato ‘Back on track’, per facilitare e armonizzare il ritorno all’operatività del neogenitore.

Family Friendly Company è un’iniziativa che rientra in un progetto di più ampia portata che intende rafforzare l’impegno dell’azienda nella promozione di una cultura sempre più inclusiva, improntata all’equità e alle pari opportunità di sviluppo e volta a mantenere un sano equilibrio fra attività lavorativa e dimensione familiare.