Sociale

Stabilimento di Barletta (BT), Laboratorio musicale per i ragazzi della Cooperativa SI.VO.LA.

Nel mese di giugno, presso gli spazi messi a disposizione dallo Stabilimento Buzzi Unicem di Barletta si è svolto il primo laboratorio di musicoterapia tenuto dal Maestro Michele Caputo, che ha visto impegnati alcuni dei bambini seguiti da SI.VO.LA., la Cooperativa Sociale per l'Autismo e la Neurodiversità. Il progetto di musica e comunicazione, coordinato e guidato anche con il costante supporto del personale qualificato ABA della Cooperativa SI.VO.LA., aveva lo scopo principale di coinvolgere i bambini in attività di avvicinamento al mondo del suono e della musica, alla scoperta di un nuovo metodo per comunicare e sviluppare le proprie attitudini.

Un altro piccolo passo compiuto assieme agli amici di SI.VO.LA. verso una sempre maggiore INCLUSIONE SOCIALE e un'opportunità per scoprire un nuovo modo di stare insieme, anche in Cementeria!

Stabilimento di Fanna (PN) , La cementeria dona un’auto alle monache benedettine

Madre Gigliola e Suor Daniela sono due monache del Monastero Benedettino di Santa Maria di Poffabro che si trova a 9 km dalla nostra cementeria di Fanna. Le monache dal voto perpetuo, risiedono nella Val Colvera dal 1998 e il convento conta oggi 11 religiose. Guidate dal motto “ora et labora” che sintetizza lo spirito della tradizione benedettina, le monache sono impegnate in svariate attività: dalla realizzazione di ricami, mosaici, miniature, alla produzione di marmellate, estratti d’erbe, sughi e miele grazie all’utilizzo delle materie prime provenienti dalle terre circostanti.

Proprio per agevolare il loro lavoro, la Direzione dello Stabilimento di Fanna ha voluto donare alle monache una Peugeot 207 che le aiuterà a raggiungere più agevolmente i campi di coltivazione dei meli e il maniaghese per le loro attività.
Il monastero inoltre offre ospitalità, anche in modalità B&B, con tre camere.
Il sostegno alla comunità religiosa rappresenta un altro tassello della relazione con il territorio, che si esprime in una collaborazione sinergica e inclusiva, a vantaggio di tutti.

Stabilimento di Monselice (PD) , Corso pulizie civili in Stabilimento in collaborazione con Caritas

Dalla stretta collaborazione e dall’ormai consolidato rapporto tra Buzzi Unicem e Caritas, è stato organizzato il primo corso di formazione per addetti alle pulizie civili.

Il corso è stato rivolto a persone disoccupate, senza competenze lavorative acquisite, perlopiù straniere, in cerca di una occupazione.

L’obiettivo del progetto è stato quello di aiutare persone in difficoltà fornendo loro una formazione di base teorica e pratica spendibile sul mercato del lavoro.
Lo stabilimento di Monselice ha promosso le attività di formazione mettendo a disposizione degli spazi interni e fornendo personale qualificato sia per la formazione in aula sia per la parte pratica. È stato coinvolto il RSPP di stabilimento per l’erogazione del Corso di Formazione Generale alla Salute e Sicurezza, un formatore esterno per approfondire il tema della pulizia e della sanificazione degli ambienti e, infine, per la parte pratica è stato coinvolto il personale addetto alle pulizie di stabilimento.

Il corso si è concluso con l’entusiasmo dei partecipanti e ha aperto le porte a possibili collaborazioni.

Educativo

Stabilimento di Fanna (PN) , Webinar con gli studenti dell’IIS Tagliamento di Spilimbergo

Il 18 maggio 2021, presso l’Istituto di Istruzione Superiore “Il Tagliamento” di Spilimbergo, si è svolto l’incontro formativo “Le testimonianze di Confindustria Alto Adriatico”, atto a favorire le interazioni tra scuola e mondo del lavoro.
Tra i relatori del webinar è intervenuto il direttore dell’unità produttiva Buzzi Unicem di Fanna, Paolo Maggi che ha avuto la possibilità di illustrare il nostro settore economico e i processi fondamentali dell’attività. Ha presentato l’azienda nel suo complesso, per poi approfondire nello specifico la realtà di Fanna. Gli argomenti trattati hanno toccato numerose aree di interesse: settore economico, mercato, prodotti e servizi, stakeholder engagement, rapporti con il territorio, figura del direttore, Industry 4.0 e il coinvolgimento degli studenti/stagisti nelle attività dell’unità produttiva.

All’incontro hanno partecipato un centinaio di studenti di cinque delle classi terza e quarta dell’indirizzo di studio Meccanica, Meccatronica ed Energia, che si sono dimostrati particolarmente interessati alle attività industriali presentate.

Altri relatori sono stati Michela Ceccotti, Amministratore Unico SULTAN s.r.l. e Carlo Pestelli, Noise and Vibration Manager R&D , WÄRTSILÄ Italia SpA.
All’evento sono intervenute le responsabili di Confindustria Michela Rados e Valentina Trevisiol, oltre che naturalmente la direttrice scolastica Lucia D’Andrea e la docente di riferimento Annarita Franco.

Stabilimento di Vernasca (PC) , Sinergia con le scuole di Lugagnano e Morfasso

Da alcuni anni, Buzzi Unicem ed alcuni insegnanti dell’Istituto Comprensivo di Lugagnano e Morfasso, si impegnano nel creare e mantenere una collaborazione costruttiva che prevede periodiche visite in stabilimento a Vernasca ed una formazione in aula.

La pandemia Covid-19 ha costretto il mondo della scuola a muoversi verso l’erogazione di corsi online e, di conseguenza, anche questi nuovi appuntamenti si sono svolti attraverso il portale Meet.

Gli incontri del 15, 17 e 18 febbraio hanno coinvolto circa 80 ragazzi delle classi terze di Lugagnano e la Pluriclasse 1-2-3 D di Morfasso.

La formazione è stata dedicata al tema dei cambiamenti climatici, della CO2 e del ruolo che l’effetto serra svolge sul nostro pianeta, con un approfondimento sullo stabilimento di Vernasca con il Progetto Cleanker ed alla Politica Cambiamenti Climatici che Buzzi Unicem sta sviluppando a livello di gruppo.

Culturale

Stabilimento di Monselice (PD), Partecipazione al concorso “Cultura + Impresa” con il progetto “Artibus”

Buzzi Unicem S.p.a. ha partecipato al concorso “Impresa + Cultura 2020-2021” con svariati progetti ed uno di questi, Artibus, realizzato in collaborazione con la Contrada di Marendole di Monselice, è stato selezionato come uno dei finalisti del premio.

 Artibus si è distinto entrando nella short list dei progetti finalisti insieme ad altri 22 progetti. In particolare, il progetto prevede la realizzazione di un vero e proprio laboratorio di scultura presso lo stabilimento con lo scopo di recuperare e valorizzare la manualità legata agli antichi  mestieri del territorio e di fornire nuove prospettive professionali ai giovani.
 

 

Stabilimento di Guidonia (RM), Turismo industriale in stabilimento

A seguito della convenzione stipulata con un’Agenzia di Viaggi locale, Buzzi Unicem ha partecipato a un’iniziativa per la divulgazione del “Turismo Industriale” che prende ispirazione dal lavoro del presidente dell’Associazione Culturale “Save Industrial Heritage”.

Il progetto nasce con lo scopo di organizzare visite guidate in diversi stabilimenti, tra cui quello di Guidonia, al fine di far conoscere ai visitatori attività industriali di diverso tipo.

L’ingresso dello stabilimento in questo “circuito turistico” si è riflettuto in un aumento significativo del numero di visitatori, ha incentivato il dialogo tra le parti e l’approfondimento di argomenti e tematiche di interesse comune.

 

Stabilimento di Augusta (SR), Motore...ciak...azione!

Sono iniziate così, proprio come in un vero set cinematografico, le riprese e le registrazioni audio della tanto attesa "performance" legata all’installazione ”Passi” che, proprio con i "passi" dei colleghi di Augusta, hanno seguito le orme dell'artista Alfredo Pirri in un percorso itinerante lungo i muri esterni ed interni del Castello Maniace di Siracusa, fino a raggiungere la grande Sala Ipostila, luogo di allestimento dell’opera e palcoscenico della performance.

É qui che i nostri colleghi, tra imbarazzo, risate e concentrazione, sono diventati dei veri e propri "attori" protagonisti di una prima scena che li ha visti disposti in un corteo. Seguendo i passi di Pirri, un collega ha aperto la scena spingendo una sfera in pietra, utilizzata fino al medioevo come proiettile di una catapulta, facendola rotolare sul pavimento di specchi, praticandovi una serie di fratture. È così che i performers, calpestando il percorso di specchi infranti, hanno creato una serie di suoni e di rumori che, nel loro complesso, hanno generato un tappeto sonoro.

Nella seconda scena, gli attori si sono trasformati in vere e proprie statue umane, pietrificate, immobili, impassibili, quasi ipnotizzate dal lungo e armonico fischio di un collega. Improvvisamente, lo scenario di quiete è stato interrotto bruscamente dal rumore di due elmetti lanciati energicamente contro il pavimento di specchi: le statue umane si sono alzate, hanno camminato, parlato, fischiato, cantato e interagito tra loro occupando interamente lo spazio che li circonda.

Il cerchio della performance è terminato riprendendo la scena iniziale in cui si forma il corteo di lavoratori, i quali si sono recati lentamente all’uscita del castello.

È stata una giornata molto intensa per i colleghi dello Stabilimento di Augusta, impegnati anche il giorno precedente con la “lectio magistralis” dello stesso Pirri. Durante la sua presentazione l’artista ha illustrato alcune sue opere, a partire dalla genesi, fino alla loro realizzazione, contestualizzando significati e visioni estremamente attuali della società, delle relazioni umane e di quelle lavorative.

Pirri ha condiviso le sue opere, le sue realizzazioni e i suoi progetti futuri, con gli occhi di un artista che osserva il mondo e lo spazio che lo circonda, immaginando nuove dimensioni e punti di vista e dando alla luce un’opera ricca di significati.

Stabilimento di Monselice (PD), “I colori della rinascita” mostra personale e spettacolo di Thomas Prearo

ALIdARTE ha avviato nel 2021 le iniziative inserite in convenzione presentando diverse attività, con l’intento di promuovere l’aggregazione sociale attraverso l’arte e la cultura.

Come prima azione intrapresa è stata allestita, tra gli uffici dello stabilimento, la mostra aperta al pubblico “I colori della rinascita” dell’artista diversamente abile Thomas Prearo.

In occasione della conclusione della mostra il 25 giugno è stato organizzato, in un’area aperta dello stabilimento, l’evento “La stanza dei colori e delle emozioni”.

Un altro progetto, realizzato in stabilimento tra maggio a giugno con Cristina Masiero e l’associazione ADI Down ha coinvolto alcune ragazze in un laboratorio creativo per 10 incontri. Le  ragazze hanno trovato un luogo accogliente che le ha ospitate per un paio d’ore alla settimana, lasciandole libere di esprimere la propria creatività.

Stabilimento di Barletta (BT), Concerto in stabilimento con l’Associazione Cultura e Musica “G. Curci”

In collaborazione con l’Associazione Cultura e Musica “G. Curci”, con cui Buzzi Unicem collabora da anni per l’organizzazione del “Concorso internazionale di esecuzione pianistica” e del “Concorso Internazionale per Giovani Musicisti della città di Barletta”, sono stati promossi due concerti finalizzati a dare spazio a talentuosi giovani musicisti emergenti.


La prima delle due iniziative, organizzata durante la “Festa della Musica”, ha visto coinvolti 11 giovani appartenenti all’Associazione. I ragazzi sono stati ospitati in un capannone industriale dello stabilimento dove si sono esibiti suonando diversi generi musicali.
A questo momento di aggregazione hanno preso parte da “spettatori” anche numerosi dipendenti.

Sportivo