Elementi Navigazione

Monitoraggio delle emissioni

Nella produzione del cemento le emissioni in atmosfera sono uno degli aspetti ambientali più rilevanti.

Buzzi Unicem ha installato presso le proprie linee di cottura moderni sistemi di monitoraggio in continuo delle emissioni (SME), per misurare e monitorare l’andamento delle emissioni dei principali macroinquinanti tra cui polveri, ossidi di azoto (NOx), biossido di zolfo (SO2), acido cloridrico (HCl), ammoniaca (NH3), monossido di carbonio (CO) e composti organici totali (COT).

L’utilizzo dei Sistemi in continuo, consente agli operatori, in ogni istante, di visualizzare le emissioni e intervenire tempestivamente sulle variabili di processo, agevolando il contenimento delle emissioni, in aggiunta agli eventuali sistemi di abbattimento installati.

Tale monitoraggio rappresenta inoltre una garanzia per gli organi di controllo e per le altre parti interessate ad avere accesso a dati affidabili e tracciabili. I dati sono infatti regolarmente condivisi con gli organi di controllo.

La strumentazione viene manutenuta, verificata e calibrata regolarmente, per garantirne efficienza ed affidabilità.

I collegamenti alle pagine degli SME sono pubblicati, conformemente ad accordi con le amministrazioni comunali di riferimento, sui relativi siti istituzionali.

Nel caso in cui la disponibilità delle medie orarie riferite al giorno sia inferiore al 70%, il valore medio giornaliero non viene pubblicato, ai sensi dell’Allegato VI, punto 5.2.1, alla parte quinta del D.Lgs. 152/06.

Oltre al monitoraggio in continuo, le emissioni gassose derivanti dalla linea di cottura clinker, nonché le emissioni di polveri a valle dei sistemi di abbattimento, sono misurate, con la periodicità definita dal piano di monitoraggio e controllo, da laboratori terzi certificati e anch’essi trasmessi agli organi di controllo.

Gli stessi Organi di Controllo effettuano verifiche al camino regolarmente e senza alcun preavviso, a tutela del territorio e della massima trasparenza.

Si riportano nel seguito i grafici con l’andamento delle principali emissioni derivanti dalla linea di cottura clinker.

Le emissioni di polveri, pur confermando valori molto bassi, hanno risentito negli ultimi anni di una minore efficienza dei sistemi filtranti. L’utilizzo di sistemi da riduzione degli NOx, con utilizzo di soluzione ammoniacale, ha permesso una importante riduzione (circa 30 % negli ultimi 5 anni). L’aumento delle emissioni di SO2, anche in questo caso con concentrazioni particolarmente basse, è al contrario strettamente collegato al contenuto di solfuri nelle materie prime naturali.