News - heading

Elementi Navigazione

2021

04 marzo 2021

Buzzi Unicem lancia il nuovo cemento Portland 32.5 “Lea a mie ca so sardu che a tie”

Lo stabilimento Buzzi Unicem di Siniscola ha lanciato sul mercato una nuova formulazione del cemento Portland CEM II/B–LL 32,5 R. Il prodotto, nato dal perfezionamento di una formula già impiegata in passato, utilizza calcare a km zero riducendo notevolmente le emissioni di CO2 legate al trasporto delle materie prime. La volontà di sottolineare il legame con il territorio e la salvaguardia dell’ambiente, ha spinto l’azienda a sensibilizzare tutti i dipendenti su questa iniziativa, coinvolgendoli in un progetto di comunicazione interna, che si è tradotto in un concorso a premi. L’obiettivo del concorso prevedeva di connotare in maniera originale il nuovo sacco, introducendo nel packaging uno slogan in lingua sarda, per dare valore al rapporto con il territorio e alla tradizione dell’isola. La frase vincente “Lea a mie ca so sardu che a tie” (compra me che sono sardo come te) è stata selezionata tra le molte proposte ricevute perché ha saputo tradurre efficacemente un messaggio sincero e genuino ed è stata stampata sul frontespizio del sacco del nuovo CEM II/B–LL 32,5 R. Buzzi Unicem ha espresso soddisfazione per la partecipazione a questa iniziativa, che conferma ulteriormente la politica dell’azienda in ambito sostenibile e a tutela delle comunità locali. Il nuovo sacco di cemento CEM II/B–LL 32,5 R sarà presto sul mercato regionale e potrà essere apprezzato da tutti coloro che, pur continuando a guardare alla qualità, hanno anche un occhio di riguardo a nuove soluzioni, più responsabili.

19 febbraio 2021

Politica di gestione del personale e dialogo con il territorio

In merito alle recenti dichiarazioni pubblicate a mezzo stampa sui criteri di assunzione, Buzzi Unicem desidera chiarire che il proprio impegno come azienda è volto a costruire relazioni solide e durature con le Istituzioni, le associazioni e le comunità locali, nell’ottica di comprendere le rispettive esigenze e – laddove possibile – avviare progetti comuni.

Le nostre persone sono un asset fondamentale per la prosperità dell’azienda ed è per questo che, compatibilmente con le qualifiche professionali necessarie all’implementazione dei nostri obiettivi, privilegiamo nell’individuazione degli organici candidati provenienti geograficamente dal territorio in cui operiamo. Le peculiarità del nostro settore richiedono figure tecnico-professionali altamente specializzate e, laddove non reperibili nel territorio del Comune di Siniscola, la ricerca viene estesa alle aree limitrofe.

Ci preme inoltre precisare che il personale attualmente in forza presso lo Stabilimento Buzzi Unicem è prevalentemente residente nel Comune di Siniscola e che, tra il 2019 e il 2021, sono state inserite in organico, con contratto di somministrazione, 10 nuovi collaboratori, provenienti per la maggior parte dal Comune di Siniscola o da aree limitrofe. La gran parte di essi sono state segnalati dagli Istituti di formazione locale, con cui l’azienda è in contatto, o hanno inviato la propria candidatura autonomamente.

L’impegno dell’azienda a garantire continuità lavorativa è costante e lo testimonia la scelta, definita all’inizio del 2021, di procedere - nonostante il periodo storico complesso - all’assunzione diretta a tempo indeterminato di 9 lavoratori, già inquadrati con contratto di somministrazione, con decorrenza 1° marzo 2021.

In aggiunta, per favorire il continuo sviluppo di competenze tra i giovani residenti, l’azienda è regolarmente impegnata sul territorio con progetti di Alternanza Scuola Lavoro, favorendo così occasioni di incontro tra domanda e offerta di lavoro e trasferendo alle future generazioni competenze e conoscenze lavorative tangibili.

09 febbraio 2021

Ripristini ambientali nelle cave di S’Ozzastru e Sas Funtanas

Il programma di ripristino ambientale dello stabilimento di Siniscola, prevede attività nelle cave di S’Ozzastru e Sas Funtanas, (Mont’Albo) come stabilito dal progetto di coltivazione autorizzato dalla Regione Sardegna (Ass. Industria – Settore Cave e Miniere) e in collaborazione con gli enti di riferimento.

Quando si esaurisce la coltivazione di un gradone di cava, il personale dello stabilimento procede celermente al recupero ambientale, con lo scopo di ripristinare le condizioni naturali e paesaggistiche.

Di recente, sono stati avviati diversi interventi che hanno interessato sia la cava S’Ozzastru con la realizzazione di un bosco compensativo in Località Tanca Altara che la Cava Sas Funtanas, i cui gradoni di calcare esauriti sono situati a 545 mslm.
In cava S’Ozzastru, con l’occasione del Festival della Scienza di Siniscola, è stato dato il via a un’attività di piantumazione, che ha visto il coinvolgimento diretto di alcune classi dell’Istituto Comprensivo 1 di Siniscola e dell’ Istituto Comprensivo di Bitti. I ragazzi delle scuole vengono attivamente inclusi nel programma di dialogo con il territorio che l’azienda porta avanti ormai da anni.

Nella cava sono stati piantumati 26 nuovi lecci e sono state messe a dimora 495 piantine autoctone che compongono la macchia mediterranea come, ad esempio, rosmarino, corbezzolo, cisto, fillirea, mirto, elicriso e ginestra. Tutte le piante sono state fornite dal vivaio dell'ente regionale "Forestas".

Inoltre, è stata idroseminata una superfice di 4500 m2 con sementi selezionati sul Montalbo, a cura del CNR ISPAAM di Sassari.

Tutti questi interventi, oltre ad assolvere alle prescrizioni in essere, permettono di mitigare l’impatto che l’attività produttiva ha inevitabilmente sul territorio e creano nel tempo nuove aree naturalistiche di qualità e biodiversità.

06 maggio 2021

“Report Stakeholder Engagement 2020” - Un’importante tappa in tema di dialogo con gli stakeholder e con i territori in cui operiamo

Il Report Stakeholder Engagement 2020, alla sua prima edizione, intende rendicontare le numerose iniziative intraprese da Buzzi Unicem a favore degli stakeholder, principalmente nei territori in cui l’azienda opera.

I progetti rientrano nella Politica di Stakeholder Engagement e la volontà è quella di dare evidenza al virtuoso percorso di dialogo instaurato nel corso degli anni, condividendo in maniera trasparente le attività in corso e le strategie dell’azienda nel breve e medio termine.

Il 2020 è stato un anno difficile, ma nonostante tutto siamo riusciti a consolidare gli impegni a favore della collettività e ad instaurare nuove partnership. Il report identifica i principali ambiti - sociale, culturale, educativo e sportivo - sui quali si è ritenuto opportuno concentrarsi, anche sulla base delle esigenze raccolte dai territori.

Nonostante le numerose difficoltà che la scuola ha dovuto affrontare in questi mesi, sono proseguite le attività di Alternanza Scuola Lavoro attraverso il canale dei webinar, recepito positivamente e diventato una prassi consolidata per mantenere vivo il contatto con gli studenti.

Buzzi Unicem riconosce l’importanza di costruire e mantenere rapporti di fiducia, basati sul rispetto reciproco, sul partenariato attivo, sulla trasparenza e sulla collaborazione nel lungo periodo con i propri stakeholder, per una creazione di valore condiviso.

2020

17 maggio 2020

Un contributo alla Protezione Civile - 118 locale e all’associazione "La Fenice Onlus”

In questo periodo di grave emergenza Covid-19, Buzzi Unicem, accogliendo le richieste di alcuni colleghi volontari, ha fornito con piacere un aiuto concreto al territorio di Siniscola, donando alla Protezione Civile - 118 locale e all’associazione "La Fenice Onlus”, dispositivi di protezione individuale e un contributo per l’acquisto di un sanificatore per ambulanza. Tutto materiale utile a supportare il personale medico e i volontari che stanno lavorando senza sosta per proteggere e salvare vite umane.